PiadaPazza a Porto Fuori

Da Pasqua, in via Bubani, al servizio dei nostri palati

Sonia Mongiusti e Natascia Bartolini, amiche e vicine di casa, molto conosciute a Porto Fuori, da Pasqua gestiscono il chiosco “PiadaPazza” di via  Bubani. “PiadaPazza” sintetizza – secondo Natascia – lo spirito allegro con cui hanno intrapreso questo nuovo progetto di lavoro e di vita.
SONIA MONGIUSTI estroversa e commercialmente matura, abita in paese dall’età di 7 anni. Ha gestito il Bar  Sonia (ora Barakka cafè), per 8 anni. Poi, per 16, il bagno Baloo di Punta Marina. “Ho sempre lavorato nel settore del commercio”. Condividere con Natascia questo progetto è stato piacevole e naturale.
NATASCIA BARTOLINI cresciuta a Porto Fuori, ha maturato una lunga esperienza sia in Conad che in Eurospar, che ha abbandonato, all’apice del percorso professionale, affascinata della cucina, dopo aver deciso di mettersi in proprio, qui, a due passi da casa. Sonia e Natascia sono caratterialmente complementari e questo ha favorito un perfetto sodalizio.
L’UNIONE FA LA FORZA Entrambe erano interessate all’acquisto di un’attività gestibile, in considerazione delle loro forze. In breve tempo hanno preso atto che unendo le energie il risultato finale – nel breve e lungo periodo – ne avrebbe tratto giovamento. Già oggi “PiadaPazza” risolve egregiamente i picchi di lavoro, grazie alle collaborazioni dei familiari (tutte donne), di entrambe.
INNOVAZIONI Sonia e Natascia orgogliosamente riten-gono di aver fatto del loro chiosco, in pochi mesi, un punto di aggregazione dove donne, uomini e giovani s’incon-trano per fare conversazione e gustare le loro prelibatezze, sempre rinnovate nella qualità, nella combinazione degli ingredienti, nell’aspetto e nella varietà. L’accoglienza viene curata con tavoli e panche sia al coperto che all’a-perto. Ora pensano come accogliere al meglio i clienti durante i rigidi mesi invernali.
INGREDIENTI NATURALI Natascia cura gli acquisti delle farine naturali e selezionate presso il mulino Benini, specializzato nel proporre soluzioni di grani macinati adatti alla produzione di piadine, crescioni, rotoli e taglieri. Si, i taglieri, un altro modo di consumare che i clienti possono scegliere nell’ampia gamma di proposte e seduti nella sala coperta. Natascia vuol mettere a frutto i suoi 20 anni presso Conad e Eurospar per combinare in modo sapiente la piada con prelibatezze fresche o a lunga conservazione come burrata, acciughe, prosciutto, salumi di qualità, ma anche verdure di stagione. Al top del gradimento della clientela ci sono ricercati crescioni, panzerotti, rotoli e piadine farcite.