Primo Raglio

logo-9-tondoRiportiamo nel seguito il testo del primo Raglio:

Porto Fuori 29 marzo 1952
Come l’asino ha il raglio e con quello ride e piange e dice le sue faccende a chi sa capirle, così la Compagnia del buon umore, che ha per distintivo l’asino rampante, ha in questo foglio che si chiama il Raglio la sua voce: potente, solida, onesta, mediterranea come il raglio.

Ma facciamoci da principio, miei cari ed affezionati lettori. Diciamo quindi che il giorno 4 gennaio 1952, si è costituito a Porto Fuori un circolo ricreativo col nome di “Compagnia del buon umore”. Scopo: mantenere e ravvivare nei soci e simpatizzanti lo spirito schiettamente cristiano e italiano, che non è poco. Attività: cultura religiosa e civile, istruzione, conferenze, feste, gite sociali, manifestazioni sportive, teatro e cinema, e un sacco di altre cose belle, buone e allegre. Fondata da un folto gruppo di giovani aderenti, la compagnia ha già un numero consistente di tesserati fedeli, fieri ed entusiasti; parecchia altri hanno presentato domanda per entrare a far parte della nostra famiglia.

Altri ancora che non conoscono la Compagnia, saranno attirati dalla voce patetica Raglio. Possono essere soci tutti quelli, uomini o donne, che abbiano raggiunto il quattordicesimo anno di età e non abbiano superato il centesimo. Basta presentare una domanda in carta semplice e aspettare la risposta di accettazione, che non si farà aspettare. Ne attendiamo ancora tanti dei soci, giovani, non più giovani, vecchi e vecchissimi. La nostra compagnia ha bisogno di tutti: abbiamo in cantiere teli e tante e così grandi imprese che dobbiamo essere in tanti ad affrontarle. Ci sarà il teatro nuovo, per esempio, con tutto quel che segue e non si può ancora dire. Gente di buona volontà, dateci una mano. Ora dovrei parlare della nostra cassa, ma è meglio non dir nulla per non aizzare la voglia dei ladri. Cari soci presenti e futuri, via faccio affettuosi e cristiani auguri  per la Pasqua. State sani e in buon umore, perché la salute del nostro asino non fu mai migliore.
L’asino anziano

Lo stendardo

La compagnia del Buon Umore schierata sull’attenti, ringrazia il prof. Mario Bonazzi e la prof.ssa Maria Luisa Toni, che con squisito senso artistico hanno preparato il nostro stendardo in seta azzurra con n bel asino bianco.
l’asino alfiere

Ai Soci Militari

I nostri Soci Militari Cesaretti Claudio, Germano Montanari, Antonio Siboni, vedranno, con piacere il nostro “Raglio” che porta la voce e i fatti della Compagnia.
Cari amici sempre vi ricordiamo e vi aspettiamo. Siate degni soldati d’Italia e fate onore alla Compagnia. Aspettiamo un vostro messaggio per il prossimo numero del Raglio.
Tanti affettuosi auguri da tutti noi.
l’asino caporale