50° di Sacerdozio di don Bruno Gallerino

Domenica 8 marzo 2020 è stato l’anniversario del Cinquantesimo dall’Ordinazione Sacerdotale del nostro Parroco Don Bruno, ordinato nel 1970 a Bassano del Grappa (Vicenza). Don Bruno venne ordinato nella Congregazione dei Padri Scalabriniani Missionari per gli italiani all’estero. Fu subito destinato alle Missioni Cattoliche Italiane d’Inghilterra. Nell’agosto del 1970 raggiunse l’Inghilterra, dove rimase come prete missionario per gli Italiani residenti in quella nazione per venti anni. Ritornato in Italia, nel 1990, ha trascorso due anni a Carmiano (Le) per poi approdare a Ravenna, alla chiesa di San Giovanni Battista in via Girolamo Rossi. Da Ravenna, il nostro Don, venne trasferito per tre anni a Brescia, da dove decise di lasciare i Padri Scalabriniani, chiedendo al Vescovo Monsignor Luigi Amaducci di essere incardinato nella Diocesi di Ravenna. Era l’anno 1998 e trascorse circa un anno nella parrocchia di Ripapersico nel comune di Portomaggiore (FE). Nel settembre del 1999 il Vescovo Amaducci lo nominò Parroco di Santa Maria in Porto Fuori, dove tutt’ora risiede. E’ da quel momento che Porto Fuori può contare su un Parroco a tempo pieno. Don Bruno si mise subito all’opera per riordinare la parrocchia secondo i dettami del Concilio Ecumenico Vaticano Secondo. Ha  formato il consiglio pastorale, il consiglio affari economici, organizzato il gruppo catechisti, il coro per le cerimonie sacre, la catechesi degli adulti, la benedizione delle case di Pasqua, l’oratorio, il CREST estivo e anche il carnevale. Insomma tutte le attività che formano la vita spirituale e sociale della parrocchia. Il nuovo Parroco intuì subito che c’era bisogno anche di ristrutturare i diversi edifici parrocchiali. Ma di soldi in cassa ce ne erano pochi. Allora promosse diversi eventi per reperire fondi. Il mangiare insieme si rivelò efficacie non solo dal punto di vista finanziario, ma anche come collante per intessere relazioni tra le persone. Conoscersi, ideare progetti comuni per la parrocchia, in armonia con le altre organizzazioni del paese e far sentire che la “chiesa” c’era e voleva essere parte del tessuto sociale di Porto Fuori. Dal 1999 sono passati più di venti anni. La Parrocchia si è rinnovata affrontando alterne vicende come in tutte le realtà umane. Finora il buon Dio ci ha regalato tante belle dimostrazioni di collaborazione ai nostri vari progetti. Negli anni sono avvenuti ricambi generazionali. Le nuove forze hanno rimpiazzato quelle invecchiatesi. La Parrocchia ha le strutture, gli spazi e i parcheggi necessari. C’è un potenziale umano meraviglioso con cento e più bambini che ogni anno frequentano il catechismo. Sono sorte nuove forme di aggregazione, feste e momenti sociali. Don Bruno è grato a tutti i parrocchiani che si sono stretti attorno a lui a beneficio della comunità. Nonostante i suoi 75 anni di età  si sente ancora giovane perché è affiancato da un bel gruppo di giovani genitori che infondono fiducia, energie e cuore per la parrocchia, per i bambini di Porto Fuori e per il paese. Insieme, con cuore, si può continuare questo bel cammino comunitario e festeggiare con gioia il Cinquantesimo di sacerdozio del nostro Parroco.